Perchè la ITF-ITALIA

Quando ci si deve presentare è molto facile cadere nell’errore di lodarsi troppo, per questo la nostra scelta in questa pagina è semplicemente quella di descrivere in maniera sintetica ed analitica, come intendiamo il percorso del Taekwon-Do ITF e come cerchiamo di alimentarlo per trasferirlo alle nuove generazioni.

Le scelte fatte dalla ITF-ITALIA hanno come obiettivo primario la formazione delle persone, il supporto alle famiglie attraverso il lavoro nelle scuole dove non si deve mai perdere di vista il giuramento dei praticanti e specialmente l’ultimo punto, ossia “Devo contribuire alla costruzione di un Mondo più pacifico”, così come pensato dal Gen. Choi Hong Hi.

Se pratichi Taekwon-Do ITF conoscerai certamente i “CINQUE ELEMENTI FONDAMENTALI” per poterlo praticare, se sei in questa pagina ecco CINQUE motivi per scegliere la ITF-ITALIA come TUA FEDERAZIONE

Libertà

I nostri soci non hanno vincoli per la partecipazione ad eventi o gare organizzate da altre organizzazioni o nel confrontarsi con altre realtà. Crediamo che la crescita individuale significhi crescita per il gruppo

Serietà

La ITF-ITALIA, attraverso un costante confronto con gli affiliati, garantisce trasparenza nei rapporti tra le persone e da la possibilità a chiunque di mettersi in contatto con Maestri e Istruttori per confrontarsi o avere informazioni di qualsiasi tipo.

Trasparenza

Tutti gli argomenti vengono sottoposti all’attenzione degli associati, specialmente quelli di tipo economico, anche attraverso la condivisione dei documenti originali.

Correttezza

Certificazioni e passaggi di grado sono possibili solo ed esclusivamente per merito e non vi sono discriminazioni o agevolazioni di nessun genere.

Convenienza

Fare Taekwon-Do non è un business. La maggior parte degli eventi, specialmente quelli a carattere formativo, hanno costi accessibili a tutti e molto spesso sono gratuiti.

 

5 punti sulla metodologia di lavoro

Esami e Certificazioni

La ITF-ITALIA ha predisposto un programma di esame che mette in primo piano l’Allievo. Il programma funge da linea guida, da seguire in modo da valutare gli allievi con un criterio standard. Il metodo scelto è quello della responsabilizzazione dell’allievo, anche attraverso la presentazione di sezioni a scelta.

I Seminari

Almeno una volta al mese vi è un aggiornamento tecnico per i Maestri e gli Istruttori. Questo momento è un importante occasione di confronto e crescita nell’ottica di progredire insieme. Questi seminari sono calendarizzati e tenuti dai Masters o Maestri più alti in grado nelle diverse zone d’Italia e generalmente sono gratuiti. Oltre ai seminari riservati a Maestri e Istruttori, vi sono altre occasioni di confronto come i gemellaggi gratuiti aperti a tutti. Questi vengono fatti con temi precisi e tenuti da Masters, Maestri o Istruttori, in relazione al tema trattato.

Progetto Hwa Rang

Il Progetto Hwa Rang è un’idea di lavoro che vede impegnate tutte le cinture nere, dal I DAN al III DAN, che con un calendario preciso si incontrano e studiano/approfondiscono temi decisi su base democratica. Gli stessi temi vengono poi trattati con i Maestri attraverso un lavoro mirato.

Competizioni

I coerenza con il principio della LIBERTÀ, le scuole possono partecipare alle gare e competizioni che ritengono opportune, semplicemente avvisando la Segreteria della decisione presa. La ITF-ITALIA ha comunque un calendario gare che prevede almeno TRE gare annuali approvate e supportate con diversi mezzi.

Formazione

La formazione è un settore in evoluzione e in continua analisi vista l’importanza che detiene. Dal 2014-2015 si intensificheranno gli appuntamenti per la formazione della classe arbitrale, attraverso corsi che coinvolgono tutti gli interessati. Da quest’anno partiranno anche altri appuntamenti per la formazione di coloro che intendono svolgere il ruolo di Istruttore, in modo da supportare fin da subito queste figure, determinanti per la crescita del TKD ma specialmente per la crescita degli allievi che andranno a guidare.